Levin Westermann

WESTERMANN
© BAK / Julien Chavaillaz

Levin Westermann

Premi svizzeri di letteratura 2021 

Nato a Meerbusch (Germania), nel 1980, Levin Westermann studia filosofia e sociologia all’Università di Francoforte, per poi completare la formazione nel 2012 all’Istituto letterario svizzero di Bienne. Spicca per le sue qualità liriche, che gli sono valse il premio Orphil nel 2014 per la sua prima raccolta, unbekannt verzogen, e il premio Clemens Brentano nel 2020 per bezüglich der schatten.

Bezüglich der Schatten/ WESTERMANN
© BAK / Julien Chavaillaz

«Bezüglich der Schatten»

Nell’opera quadripartita di Levin Westermann, Bezüglich der Schatten, realtà antitetiche arrivano a compenetrarsi. Istanze parlanti – noi, una volpe, Anne Carson, Roland Barthes o Dio – si muovono su uno sfondo post-apocalittico, mantenendo però l’umorismo e la tranquillità, consapevoli che è comunque troppo tardi.
Una sfera del suono senza tempo fa da cornice alle loro discussioni intorno ad alcune domande esistenziali. Ma resta in sospeso se l’entrata in scena avvenga dopo la festa o dopo la fuga.
Con un’eleganza degna delle più elevate forme di poesia, in questa opera arrivano a fondersi le categorie: tra lirica e dramoletto, tra uomo e animale, tra social media e origini mitologiche.

Matthes & Seitz
ISBN 978-3-95757-781-8