Nat Su

Nat Su, Schweizer Musikpreis 2020
Nat Su
© Emilio Méndez

Nat Su 

Sassofonista contralto del momento

Il sassofonista Nathanael Su, meglio noto come Nat Su, è sinonimo di jazz puro ed espressivo e autore di un libro innovativo sull’armonia nel jazz. Nato a Bülach (ZH) nel 1963, ha studiato musica alla Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Graz e al Berklee College of Music di Boston. Dal 1987 inizia un’intensa attività di registrazione ed esibizione, tra gli altri con Irène Schweizer, Franco Ambrosetti e Omri Ziegele, oltre che con i suoi Nat Su Trio e Nat Su Quartett. Dirige anche la International Hashva Orchestra, composta da rappresentanti della scena jazz americana più giovane. Nel 1997 al suo quintetto viene commissionata una composizione dal Cantone di Zurigo e due anni dopo riceve il premio “Werkjahr” dalla città omonima. Nat Su è insegnante jazz di sassofono, musica d’insieme e teoria alla scuola universitaria di musica di Lucerna. Suona in diverse band jazz, ad esempio in duetto con il pianista jazz Jean-Paul Brodbeck oppure nel quartetto Straymonk.

Website

Youtube

Nat Su Trio

Nat Su Quartet (2009)

Straymonk (2016)

Spotify