Jan-Tschichold-Preis

Krispin Heé

Premio Jan Tschichold 2021

Dal 1997 l’UFC assegna il Premio Jan Tschichold a una personalità, un’istituzione o un gruppo contraddistintosi per prestazioni straordinarie nella grafica libraria. Il riconoscimento è conferito su proposta della giuria indipendentemente dal concorso «I più bei libri svizzeri». Quest’anno il Premio Jan Tschichold, del valore di 25 000 franchi, va a Krispin Heé.

Nata nel 1979, Krispin Heé lavora come libera professionista da più di dieci anni. Attualmente vive tra Zurigo e Berlino, ma ha abitato anche a San Gallo, Berna e Lipsia. Questi luoghi sembrano aver segnato indelebilmente la sua visione della grafica. I suoi libri, annoverati spesso tra «I più bei libri svizzeri», sono emblematici di una pratica artistica molto diversificata dal punto di vista visivo ma sempre precisa nella realizzazione. «Lily Keller», «Art Décor» o ancora «Die Verwandte», premiati nel 2015, 2016 e 2019, rivelano una chiara direzione artistica che però è sempre rispettosa dei contenuti trattati e rifiuta qualsiasi impronta stilistica fedele a se stessa per mettere in risalto l’identità di ciascun progetto. La giuria riconosce questo impegno e questa posizione impegnativa.

Krispin Heé
© Cheongjin Keem