Premio Jan Tschichold

Maximage: David Keshavjee & Julien Tavelli  

Premio Jan Tschichold 2020

Dal 1997 l’UFC assegna il Premio Jan Tschichold a una personalità, un’istituzione o un gruppo contraddistintosi per prestazioni straordinarie nella grafica libraria. Il riconoscimento è conferito su proposta della giuria indipendentemente dal concorso «I più bei libri svizzeri». Quest’anno il Premio Jan Tschichold, del valore di 25 000 franchi, va a Maximage.

Maximage è uno studio di design svizzero fondato nel 2009 da David Keshavjee (1985) e Julien Tavelli (1984). Con sede a Ginevra, Zurigo e Parigi, lo studio si dedica, da solo o in collaborazione con altri, alla creazione di identità visive e soluzioni digitali, alla produzione di libri e manifesti e alla progettazione di caratteri tipografici.

Lo studio Maximage rivisita strumenti e tecnologie introducendo nuovi modelli di riflessione sui mezzi di produzione contemporanei. Il lavoro di ricerca che svolge nella creazione tipografica, nella stampa offset e nella creazione di profili di colore sfocia nella creazione di nuovi strumenti, che vengono messi a disposizione di grafici, artisti, fotografi e stampatori. Ed è proprio l’impatto di questi strumenti sulla creazione grafica degli ultimi anni che la giuria ha voluto riconoscere con il premio Jan Tschichold.

Maximage: David Keshavjee & Julien Tavelli 1
Maximage: David Keshavjee & Julien Tavelli
© Maria Trofimova